Sempre correndo

C’è una corsa (non una gara), che non si può evitare, perché ci lega all’essenza.

Non è un allenamento solitario, né una corsa in notturna. Altri corrono, insieme con noi, per raggiungere lo stesso… traguardo, anzi no… è “solo” una direzione.

Ed è gioioso correre insieme, trovando amicizie, sguardi desiderosi… in ricerca come noi. “Runners” partiti forse troppo scettici ma che restano attratti e conquistati dalla freschezza e dalla passione dei tanti che incontrano, e che li invitano a non amare troppo le “soste”, i “ristori”.

photo da wikipedia

img da wikipedia

Currebant autem duo simul

Al mattino di Pasqua è tutta una corsa: si corre per cercare i segni della Vita, per trovare il luogo dove abita la Vita, perché la vita è proprio così… E allora corriamo insieme incontro a Gesù, al mistero della sua Pasqua, centro della fede dell’uomo. Chi corre insieme diventa attento al cammino dell’altro, impara a riconoscerne i passi, a gioire del cammino di chi gli sta intorno, ad imitarne l’audacia e il coraggio. Chi sceglie di correre insieme potrà condividere le fatiche e moltiplicare la gioia di aver trovato la vera Vita.

Così nel podismo, per se stessi e per gli altri, così per la guida dell’atleta cieco, ciascuno dei quali riconosce alla perfezione il passo del compagno, così per il nordic walker che rimane attento al cammino degli altri.

BUONA PASQUA

 

Fonti:
- me stesso
- wikipedia
- http://blogoratoriosannicola.blogspot.it/2009/04/correvano-insieme.html
Questa voce è stata pubblicata in Sport, Varie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *